© 2015 by Raffaele Cucchi.
D&D

I lavori presso il depuratore di Canegrate sono terminati con cinque giorni di anticipo grazie anche al costante presidio del Sindaco della Città di Parabiago e alla disponibilità di Cap Holding che ha cercato di ridurre i tempi di lavoro. Raffaele Cucchi ora coinvolge il tavolo dei Sindaci del PLIS dei Mulini per individuare insieme ulteriori azioni di mitigazione.

October 1, 2019

Sin dall’inizio dei lavori al depuratore di Canegrate, il Sindaco Raffaele Cucchi ha mantenuto alta l’attenzione e il presidio al fiume per valutare lo stato di salute dell’Olona. Molteplici i sopralluoghi effettuati presso il depuratore e lungo il fiume durante i giorni di cantiere per accertarsi che le azioni di mitigazione messe in campo da Cap Holding a seguito del fermo, fossero efficienti. Sabato scorso un ulteriore incontro con il Presidente della partecipata, Alessandro Russo (in qualità di comune capoconvenzione) è servito per richiedere il coinvolgimento dei Sindaci del territorio facenti parte del PLIS Parco dei Mulini. L’obiettivo è condividere la pianificazione di eventuali interventi ambientali da attuare per restituire al fiume Olona un buon livello qualitativo delle acque e dell’ambiente.

 

“Tengo a precisare –dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi- come le ricadute immediate del fermo impianto del depuratore di Canegrate abbiano interessato il territorio di Parabiago ed è per questa ragione che ci siamo fin da subito attivati nel controllo e nel cercare di governare i problemi conseguenti lo scarico dei reflui nel fiume Olona.”.

 

Prosegue Cucchi:Ricordo come il PLIS dei Mulini abbia svolto in questi anni un ruolo importante nella catalizzazione di contributi a fondo perso (Regione, compensazione ambientale piastra Expo) finalizzati alla riqualificazione ambientale del fiume Olona, pertanto riconoscerne un ruolo in questa particolare situazione, mi sembra opportuno. Apprezzo la disponibilità al confronto da parte di Cap Holding, un modo di interfacciarsi con il territorio che, purtroppo, è venuto meno da parte di Città Metropolitana che, invece, ha rilasciato l’autorizzazione al fermo impianto senza coinvolgere il PLIS Parco dei Mulini sulle motivazioni della stessa.”.

 

In data odierna l’Amministrazione di Parabiago ha provveduto alla convocazione dei Comuni del PLIS dei Mulini affinché vengano condivise le azioni ambientali da mettere in campo e da sottoporre a Cap Holding perché le finanzi e le realizzi con l’obiettivo di restituire al territorio un fiume migliore.

 

 

 

 

Please reload

Please reload

Cerca Tags
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square