Il Sindaco Raffaele Cucchi risponde alle polemiche sollevate dal PD locale.

May 12, 2020

 

Negli ultimi giorni sulla stampa locale e sui social sono state pubblicate dichiarazioni di esponenti locali del PD che accusano il Primo Cittadino di fare campagna elettorale invece di occuparsi della città.

 

Accuse alle quali il Sindaco Raffaele Cucchi, risponde così:

“Cosa dire? Intanto grazie a coloro che, polemizzando, hanno riportato l’attenzione sui manifesti affissi per informare i cittadini sulle misure da adottare in questa seconda fase, un ‘baccano’ che interpreto come un modo per amplificare il messaggio alla cittadinanza con l’invito a non abbassare la guardia, anzi prestare maggior attenzione alle distanze, alla mascherina e alla sanificazione degli ambienti.

 

Questo, però, non mi sottrae dalla necessità di rispondere alle accuse fattemi in termini di sfruttamento della situazione per fare campagna elettorale, una polemica un po’ fine a se stessa perchè credo che in questi cinque anni, come Amministrazione Comunale, abbiamo cercato di mantenere costante una comunicazione e informazione verso la cittadinanza anche attraverso nuovi canali istituzionali come i social network. Quindi dov’è la novità se alla richiesta del Governo di mantenere costantemente informata la cittadinanza durante il distanziamento sociale, abbiamo messo a disposizione della comunità un canale di comunicazione già utilizzato dai cittadini per interloquire con l'Ente? Semplicemente, la pagina facebook del comune ha mantenere questo Filo Diretto di informazione (arricchito di appuntamenti culturali di spessore) verso i cittadini che, a sentore, sembrano aver apprezzato.

Prima i cittadini e poi la politica, questo credo di aver sempre attuato in numerose azioni per risolvere i problemi della città. Mai il contrario… ora l’accusa di propaganda politica.”.

 

 

 

Alle dichiarazioni del Sindaco, si aggiunge il commento del segretario locale della Lega, Diego Quieti: “Siamo stupiti dalla polemica sollevata dal PD che, anziché portare energie positive nel sostenere le azioni per mantenere alta l’attenzione sul distanziamento, pensa politichese. Alle accuse, come Lega, rispondiamo con una domanda: se in questa emergenza il Sindaco si fosse limitato ad attendere le disposizioni governative, sarebbe stato un buon amministratore? Noi crediamo di no! La tempestività con la quale l’Amministrazione è intervenuta affrontato le chiusure e l’emergenza per evitare la diffusione del contagio, è stata massima e questo anche grazie a tutta la struttura dell’Ente che ha lavorato incessantemente senza badare ad orari e spesso anche al week end.

 

Inoltre, il Sindaco viene accusato di non aver firmato la lettera sottoscritta da alcuni Primi Cittadini del territorio per richiedere un potenziamento della sanità territoriale: quel giorno (Pasquetta) Raffaele Cucchi era impegnato nel reperire tamponi da portare presso la casa di riposo comunale e non ha guardato le chat.  Sicuramente ne è dispiaciuto, ma evidentemente ci sono Sindaci che scrivono e altri che agiscono… abbiamo solo una domanda: ad oggi cosa hanno ottenuto di concreto i Sindaci che hanno sottoscritto il documento? Sarebbe interessante venirne a conoscenza.

 

Infine, un’osservazione ai consiglieri del Pd: da subito è stata attivata una chat Covid-19 dedicata ai consiglieri comunali per condividere informative, informazioni ed eventuali difficoltà da affrontare; non ci risulta che siano state mai avanzate idee o proposte o interventi utili a limitare il contagio da parte degli stessi che oggi accusano il Sindaco di fare campagna elettorale, quindi per loro, viene prima il cittadino o la politica?”.

 

Please reload

Please reload

Cerca Tags
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square

© 2015 by Raffaele Cucchi.
D&D