Il 25 gennaio un webinar spiegherà il nuovo servizio di Sportello Digitale per l’Edilizia

Comunicato stampa del 18 gennaio 2021



Sportello Digitale per l’Edilizia: parte un nuovo servizio comunale per inoltrare istanze dei procedimenti edilizi in formato digitale. Il 25 gennaio un webinar rivolto ai cittadini ne spiegherà il funzionamento.


L’Amministrazione comunale di Parabiago, in collaborazione con Starch srl, nell’ambito dei progetti finalizzati a migliorare l’informatizzazione delle procedure nella Pubblica Amministrazione, ha attivato lo Sportello Digitale tramite il nuovo portale WebCPortal 360 che consente di inoltrare le istanze dei procedimenti edilizi in formato digitale e on-line. Nello specifico, il sistema permette di compilare le istanze edilizie; predisporre una copia digitale di qualunque documento da allegare; firmare digitalmente il tutto e trasmetterlo via Internet al protocollo comunale.


“L’obiettivo che ci siamo dati con questo nuovo strumento -afferma il Sindaco Raffaele Cucchi- è quello di offrire un servizio pubblico sempre più all’avanguardia semplificando i sistemi di rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione, oltre a qualificare l'assistenza all'utenza. Grazie all’attivazione dello Sportello, infatti, completiamo il processo di trasformazione digitale che migliora il lavoro dell’Ufficio Tecnico e rende più efficiente il servizio verso il cittadino, le imprese e i professionisti. La scelta di informatizzare in questo modo comporta una riduzione della spesa pubblica, facilita i pagamenti e rientra nei cambiamenti e negli obiettivi che anche a livello nazionale ci si sta dando.”.


Lo Sportello Digitale per l’Edilizia si propone ai cittadini come unico interlocutore, pertanto l’Amministrazione, in collaborazione con Starch, promuove un webinar della presentazione del progetto fissato per LUNEDI’ 25 GENNAIO 2021 alle ore 15:00 a cui invita ad aderire. La partecipazione al webinar è gratuita previa iscrizione online al seguente link: www.starch.it



ULTERIORI INFORMAZIONI


Perché lo Sportello Digitale per l’Edilizia?

· permette agli operatori comunali di gestire, archiviare ed eventualmente collegare tutte le istanze SUAP e SUE relative ad attività commerciali/produttive, edilizia e paesaggio interamente in formato digitale.

· offre a cittadini, professionisti e imprese un sistema rapido, semplice e sicuro per la presentazione di tutte le istanze relative a edilizia, paesaggio in formato interamente digitale, fornendo agli utenti le informazioni legislative e procedurali sulle modalità di trasmissione, nonché la modulistica necessaria alla completa e corretta compilazione dell’istanza;

· mantiene costantemente aggiornati gli utenti riguardo lo stato di avanzamento del processo istruttorio delle proprie istanze, e notificare loro l’eventuale necessità di presentare documentazione integrativa attraverso la medesima infrastruttura digitale;

· migliora i servizi SUAP e SUE attraverso razionalizzazione, snellimento e semplificazione tecnico/organizzativa delle attuali modalità;

· permette ad altri enti esterni all’Amministrazione Comunale (come ASL, Vigili del Fuoco, Soprintendenza, ecc.), che possono concorrere all’istruttoria delle pratiche, l’accesso diretto al software di back-office dell’Ente per la consultazione delle istanze di propria competenza e la successiva emissione di pareri o partecipazione a Conferenze di Servizi sincrone o asincrone.

· attiva un portale web di front-office per cittadini, professionisti e imprese (CPortal), accessibile dal portale istituzionale dell’Ente e strettamente integrato al software di back-office per mettere a disposizione degli utenti, come ben delineato dalle direttive AgID, le tabelle dei dizionari in uso nel sistema informativo comunale (come toponomastica, dati catastali, zonizzazione dello strumento urbanistico, oneri di urbanizzazione, diritti di segreteria, cartografia catastale e comunale, ecc.);

· integra la funzionalità di georeferenziazione delle pratiche, ovvero collega ogni istanza presentata al punto geografico del fabbricato o terreno a cui la stessa si riferisce, rilevandone le coordinate spaziali e il Codice Ecografico;

· integra l’operatività con altri software (ad esempio Anagrafe e Protocollo) e predispone a colloquiare con eventuali sistemi futuri;

· Integrazione con PagoPA

· ArchiWeb gestisce completamente le pratiche sismiche integrandosi con la piattaforma MUTA. Le pratiche sismiche sono gestite anche per gli aspetti legati all’operatività comunale, come le estrazioni a campioni e la gestione della commissione sismica.



24 visualizzazioni0 commenti
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now