Si va piano verso la ripresa: la Biblioteca civica riapre alcuni servizi

Comunicato stampa del 26 aprile 2021



Si va piano verso la ripresa: la Biblioteca civica riapre la possibilità di prenotare le sale studio e l’utilizzo della sala teatro.



A partire da oggi, con la riapertura ponderata delle attività e il passaggio di Regione Lombardia in zona gialla, riaprono al pubblico cinema, teatri, sale concerto, live club con una capienza consentita pari al 50% di quella massima autorizzata, oltre all’adozione di misure restrittive di sicurezza per l’accesso ai locali pubblici. Questo significa, per la Città di Parabiago, riavviare la sala teatro della Biblioteca civica per l’organizzazione di eventi culturali e la possibilità di prenotare le sale studio per un utilizzo massimo di tre ore e le postazioni pc/internet poste al primo piano.


Le sale studio, in questa fase, sono aperte durante l’orario di apertura al pubblico della Biblioteca:

· lunedì: 9:30 - 12:30 / 14:30 - 18:00

· martedì: 14:30 - 18:00

· mercoledì: 9:30 - 12:30 / 14:30 - 18:00

· giovedì: 9:30 - 12:30 / 14:30 - 18:00

· venerdì: 9:30 - 12:30


Per poter usufruire delle sale studio, si dovrà essere iscritti alla Biblioteca Comunale di Parabiago o ad una delle Biblioteche della rete CSBNO (Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest).

Per prenotare, invece, è necessario inviare una e-mail al seguente indirizzo: biblioteca.parabiago@csbno.net Successivamente, la Biblioteca confermerà la prenotazione, sempre tramite e-mail. Senza la mail di conferma della Biblioteca Comunale di Parabiago, non sarà possibile accedere alle sale studio. Mentre, per quanto riguarda l’utilizzo della sala teatro, si rimanda alla consultazione del vademecum pubblicato sul sito comunale al seguente link: https://www.comune.parabiago.mi.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_927_0_4.html specificando che, come da indicazioni ministeriali, il numero massimo delle persone ammesse alla sala teatro della biblioteca è pari a 84 con la garanzia della distanza di almeno 1 metro tra i partecipanti. Naturalmente all’ingresso è allestita un’area triage per la rilevazione della temperatura corporea tramite termo-scanner a tutti i partecipanti e un registro presenze per l’annotazione delle generalità dei soggetti ammessi.


La sanificazione dei locali e la messa a disposizione di gel/soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani, nonché di eventuali ausili/attrezzature/superfici rimane a carico del soggetto organizzatore che ha affittato la sala teatro. Fanno eccezione le situazioni di concessione gratuita della sala da parte dell’Amministrazione Comunale che, in questi casi, si fa carico delle operazioni di pulizia ed eventualmente sanificazione anche dei bagni e dei locali di servizio.


“Finalmente possiamo riaprire le porte della nostra Biblioteca -afferma il Sindaco Raffele Cucchi- Dopo più di un anno di inattività, speriamo che questa nuova riapertura, seppur parziale e lenta, sia l’inizio di un ritorno a una definitiva normalità per tutti, eventi culturali compresi. Al momento le misure restrittive sono ancora in corso, pertanto occorrerà informarsi sulle modalità di accesso sia alle sale studio, che alla sala teatro della Biblioteca, ma si tratta di distanziamenti e comportamenti di prevenzione attraverso l’utilizzo di dispositivi di protezione ai quali siamo già abituati, ma non abbassiamo la guardia. Non siamo ancora usciti dall’emergenza e, anche se l’esigenza di tornare a una vita comunitaria attiva come lo era prima del Covid, si fa sentire, dobbiamo avere parsimonia nel frequentare luoghi e spazi pubblici. Atteniamoci alle disposizioni date.”.


27 visualizzazioni0 commenti