CULTURA

Il capitolo inerente la cultura contempla un trittico di iniziative che si aggiungerà alle manifestazioni già collaudate e che, in quanto tali, si rinnoveranno di anno in anno nel calendario comunale.

Verranno promosse conferenze, tenute da autorevoli relatori, che spazieranno su attualità, istruzione, alimentazione, arte, cinema, salute: saranno occasioni per ospitare momenti di riflessione collettiva di qualità e per registrare quanta attrattività Parabiago è in grado di esercitare nel territorio circostante nel campo della cultura.

Si lanceranno eventi cinematografici, caratterizzati da proiezioni di buon livello, a seguito di intese con gli oratori della città, visto e considerato che l’ente locale non dispone di una struttura consona allo scopo.

La storica Battaglia di Parabiago, benché già celebrata in diverse occasioni, suggerisce di progettare un evento ad hoc che sappia coinvolgere le diverse fasce della popolazione residente: le origini di una comunità e la coesione sociale potrebbero essere gli estremi di una catena simbolica i cui anelli risultano essere i valori di ieri e i valori di oggi uniti dalla fierezza di chi ne avverte, rispettivamente, l’eternità e l’attualità.

 

I NOSTRI PUNTI DI FORZA

 

  • conferenze   , tenute da autorevoli relatori, che spazieranno su attualità, istruzione, alimentazione, arte, cinema, salute

  • eventi cinematografici, caratterizzati da proiezioni di buon livello, a seguito di intese con gli oratori della città, visto e considerato che l’ente locale non dispone di una struttura consona allo scopo.

  • La storica battaglia di Parabiago , benché già celebrata in diverse occasioni, suggerisce di progettare un evento ad hoc che sappia coinvolgere le diverse fasce della popolazione residente.

 

CONCLUSIONE

 

Ad inizio 2015 il Consiglio comunale cittadino ha deliberato l’istituzione della Denominazione Comunale di Origine (De.C.O.) del Comune di Parabiago.

Si tratta di uno strumento, come recita l’atto deliberativo, che si prefigge di censire e di valorizzare le attività e i prodotti tradizionali del territorio.

Così è stato per il “Pane di Parabiago”, realizzato con farina di frumento prima seminato in loco, poi macinato presso l’ultimo mulino ancora in attività nel circondario e affidato, infine, alle mani esperte di un prestinaio locale.

Nell’auspicio che esso possa essere il primo esempio di una lunga schiera di manufatti e di processi che si fregeranno del marchio in argomento, avvince la riflessione secondo cui la comunità possa risultare, nella sua totalità, espressione di uno status peculiare negli atteggiamenti, dal pensiero iniziale al gesto finale, tenuti dai più piccoli ai più anziani.

Una comunità che condivida regole comportamentali che devono essere trasmesse da una generazione all’altra per la conservazione dello status peculiare.

Una comunità che trasformi ogni problema, ogni criticità in un’occasione per ridurre le distanze e non per dilatarle a vantaggio della forza del proprio status peculiare.

Le iniziative, i progetti, le soluzioni che l’Amministrazione comunale ha tracciato sono caratterizzati dall’aspirazione di orientare la comunità verso un modello di evoluzione delle proprie capacità di riflettere, di decidere e di agire che favorisca il raggiungimento di uno status peculiare.