Raffaele Cucchi ora coinvolge il tavolo dei Sindaci del PLIS dei Mulini per individuare insieme ulteriori azioni di mitigazione.

February 17, 2020

 

Sin dall’inizio dei lavori al depuratore di Canegrate, il Sindaco Raffaele Cucchi ha mantenuto alta l’attenzione e il presidio al fiume per valutare lo stato di salute dell’Olona. Molteplici i sopralluoghi effettuati presso il depuratore e lungo il fiume durante i giorni di cantiere per accertarsi che le azioni di mitigazione messe in campo da Cap Holding a seguito del fermo, fossero efficienti. Sabato scorso un ulteriore incontro con il Presidente della partecipata, Alessandro Russo (in qualità di comune capoconvenzione) è servito per richiedere il coinvolgimento dei Sindaci del territorio facenti parte del PLIS Parco dei Mulini. L’obiettivo è condividere la pianificazione di eventuali interventi ambientali da attuare per restituire al fiume Olona un buon livello qualitativo delle acque e dell’ambiente.

 

“Tengo a precisare –dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi- come le ricadute immediate del fermo impianto del depuratore di Canegrate abbiano interessato il territorio di Parabiago ed è per questa ragione che ci siamo fin da subito attivati nel controllo e nel cercare di governare i problemi conseguenti lo scarico dei reflui nel fiume Olona.”.

 

Prosegue Cucchi: “Ricordo come il PLIS dei Mulini abbia svolto in questi anni un ruolo importante nella catalizzazione di contributi a fondo perso (Regione, compensazione ambientale piastra Expo) finalizzati alla riqualificazione ambientale del fiume Olona, pertanto riconoscerne un ruolo in questa particolare situazione, mi sembra opportuno. Apprezzo la disponibilità al confronto da parte di Cap Holding, un modo di interfacciarsi con il territorio che, purtroppo, è venuto meno da parte di Città Metropolitana che, invece, ha rilasciato l’autorizzazione al fermo impianto senza coinvolgere il PLIS Parco dei Mulini sulle motivazioni della stessa.”.

 

In data odierna l’Amministrazione di Parabiago ha provveduto alla convocazione dei Comuni del PLIS dei Mulini affinché vengano condivise le azioni ambientali da mettere in campo e da sottoporre a Cap Holding perché le finanzi e le realizzi con l’obiettivo di restituire al territorio un fiume migliore.

 

 

Egregio Ingegnere,

le scrivo queste due righe per riassumere brevemente i temi toccati e le decisioni assunte nell'incontro del 27.11.19.

1) MULINO STAR QUA: si provvederà a sottoscrivere in tempi brevi una convenzione ad hoc per l'intervento sul mulino Star Qua previa acquisizione da parte del CFO di parere positivo da parte di AIPO. I lavori inizieranno non appena AIPO formalizzerà l’accettazione del progetto presentato dal CFO.

2) LAVORI PLIS DEI MULINI: si provvederà a sottoscrivere analoga convenzione per l'importo una tantum di € 91.086.00 riguardante la effettuazione da parte del CFO degli interventi concertati con il PLIS dei Mulini e riassunti nella relazione/studio a suo tempo redatta dal CFO. La sottoscrizione della convenzione avverrà in tempi brevi unitamente alla redazione a cura del CFO di un cronoprogramma che, concordato con gli enti interessati, conterrà tempi e modi degli interventi.

3) CONVENZIONE VIGENTE CFO/CAPH: si provvederà a integrare la vigente convenzione tra CFO e CAPH inserendo le indicazioni presentate dallo stesso PLIS e aggiornando, di conseguenza, il corrispettivo annuale riconosciuto al CFO.

Rimaniamo pertanto in attesa di ricevere dai suoi uffici bozza delle convenzioni di cui ai punti 1) e 2), mentre, relativamente al riordino della convenzione vigente, si è concordato di effettuare a breve un incontro dove gli attori (PLIS – CFO – CAPH), sulla scorta delle indicazioni già fornite, espliciteranno la tempistica richiesta e le modalità attuative attese. Si è altresì concordato, su richiesta di CAPH, di tenere in sospeso per il momento i lavori segnalati dal CFO con nota del 15 ottobre 2019 relativi alla bocca Barattina II.

Un cordiale saluto

Fulvio Miscione

 

Facendo seguito alla deliberazione del Comitato di Coordinamento del Parco Mulini in seduta del 10.10.2019 e a quanto comunicato successivamente, vi segnalo che il Presidente di CFO, a seguito dei sopralluoghi effettuati col sottoscritto, ha trasmesso l’allegato computo delle prima tranche di attività da programmarsi lungo il fiume Olona, riguardante gli interventi straordinari che Cap Holding Spa si è impegnata a finanziare.

Vi trasmetto il documento perché possa essere condiviso tra i Comuni del Parco Mulini e accettato con nota scritta entro il 20.1.2020. La tempistica è necessaria per permettere a CAP Holding di definire a gennaio la convenzione tra le parti e a CFO di svolgere la prima tranche di attività manutentive entro la fine dell’inverno onde evitare di nuocere alla fauna nidificante.

 

Tengo a sottolineare che le attività manutentive riguardano rifiuti e sedimenti e hanno come principale finalità quella di tipo ambientale, non intervenendo in alcun modo sull’aspetto idraulico. Tutte le autorizzazioni del caso per gli interventi in alveo saranno acquisite da CFO.

 

Ribadisco quanto già scritto in precedenza che, data la stretta tempistica, una riflessione andrebbe fatta circa:

1. l’immediata cantierabilità delle attività manutentive in Comune di Legnano (viste le riserve poste in sede di comitato di coordinamento per la necessità di approfondire la cosa)

2. l’opportunità di intervenire in Comune di San Vittore Olona, visto che non abbiamo ancora risposte all’ultimo tentativo di accordo, richiesto dal Comitato di Coordinamento e finalizzato al completamento dei progetti finanziati dal Parco per i quali sono state trasferite risorse al Comune di San Vittore.

 

Vi comunico che l’accordo CAP h. – CFO è quasi alla firma tra le parti.

Pertanto sollecitiamo un vs. riscontro scritto (per ora è arrivato solo quello di Canegrate)

In assenza di riscontro (fatte salve le riflessioni di cui alla email del 7.1.2020 sotto riportata) pare poco praticabile dar corso alle attività programmate nel Comitato di coordinamento del Parco Mulini del 10.10.2019.

 

Sono lieto di comunicarvi che l’accordo con Cap Holding e CFO è stato sottoscritto.

 

Oggi CFO avvierà i lavori di pulizia alveo da rifiuti a partire da Legnano; lunedì effettuerà la pulizia dei sedimenti presso Oasi Parades a Parabiago e a seguire presso il ponte canale Villoresi a Nerviano.

Per le motivazioni già condivise con gli interessati, per ora non si interverrà sui sedimenti all’isola Castello di Legnano e alla foppa San Vittore Olona e sui rifiuti al canale del troppo pieno fognatura a San Vittore Olona.

 

Nei prossimi giorni CFO contatterà i Comuni per accordarsi sullo smaltimento dei rifiuti che verranno raccolti.

 

Please reload

Please reload

Cerca Tags
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square

© 2015 by Raffaele Cucchi.
D&D

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now